Parole di latte torte di pannolini Home Chi sono Come lavoro E-Shop     Contatti

29.7.11

Le cose che amo (ovvero un archivio per non dimenticarle mai...)

La tappa della Caccia al tesoro di MF prevedeva questa settimana di stilare una lista delle cose che amiamo partendo da 10 e continuandola poi....di volta in volta fino a trovar 100 cose che amiamo...
Mi è venuta l'idea di preparar una specie di archivio per conservare questa "lista" del cuore e per poterla aggiornare quando desidero. Qualche busta colorata, tanta colla, del cartoncino, della carta da scrap o da regalo e qualche fiocco e abbellimento, e soprattutto le foto o le immagini che simboleggiano le cose che amo... Ed ecco cosa è venuto fuori...



Le buste sono incollate solo nel lato in fondo più lungo in modo da formare un archivio a fisarmonica e dentro ad ogni busta delle cartoline delle cose che amo...



Queste immagini sono tratte dalla mia bacheca di Pinterest, mentre alcune scattate direttamente da me, e poi scrappate su dei cartoncini e inseriti nelle buste del mio archivio, in modo che io possa aggiornare con altre cose che amo tutte le volte che desidero i basterà inserire altri cartoncini nelle buste.
Il tutto come si nota dalla foto precedente è avvolto da una copertina decorata...Things I love.

PER NON DIMENTICARE MAI QUALI SONO LE COSE CHE IO AMO.....E PER CUI VALE LA PENA DI ESSERE FELICI!

Dunque le cose che amo sono:

la mia famiglia, la natura, il verde, gli alberi mi fanno stare incredibilmente bene, un buon caffè rigorosamente macchiato ( e magari una spoverata di cacao per coccolarmi un po'), le coccole (appunto),i libri, ch sono il mio primo amore, l'avocado, scoperto in gravidanza ne vado ghiotta tutt'ora, la creatività, senza di quale la vita secondo me non avrebbe colore, le risate delle mie bambine, viaggiare, studiando la meta e gli itinerari prima di partire, cucire senza dovere essere troppo precisi,la campagna e gli animali da fattoria,i vestiti da principessa, la coca cola, i piedini delle mie bimbe, preparare le cenette a mio marito, ma anche quando mio marito mi porta al ristorante, la limonata, il melone, lo adoro, i pic nic, amo la carta colorata e le forbici, amo i colori tutti quanti........(continua....)

25.7.11

Giveaway: vinci un kit da gioco per il bagnetto

Ho conosciuto per caso Mamma Angelina, un e-shop con prodotti naturali ed ecologici, un negozio che mi ha sorpreso per la varietà di marche e prodotti difficili da reperire sul mercato italiano.
Patrizia ci descrive il mondo di Mamma Angelina:
"Mamma Angelina è un negozio sia fisico sia on line che propone prodotti per la prima infanzia innovativi, sicuri, pratici ed ecologici. Le aziende che abbiamo scelto di rappresentare sono nate quasi tutte dalle stesse esigenze che noi genitori avvertiamo alla nascita del nostro primo figlio: creare, sviluppare, cercare e trovare prodotti che siano "il meglio" per i nostri bambini, che siano i più pratici possibili per aiutarci a gestire la nostra quotidianità in maniera più fluida e, perché no, che siano anche accattivanti, con prezzi accessibili. La maggior parte di queste aziende sono a conduzione familiare, anche se con gli anni hanno sviluppato la propria produzione a livello internazionale, dietro ad ogni progetto c'è sempre una mamma, un papà o entrambi a lavorare a quattro mani.
Possiamo tranquillamente dire che ogni marca e ogni prodotto hanno una storia, ma non è solo per questo che si sono affermati sul mercato: la maggior parte dei prodotti proposti sono certificati per la sicurezza e la qualità e sono stati premiati per il design e l'innovazione, sono inoltre amici dell’ambiente sin dalla loro produzione. Attraverso un’accurata ricerca, abbiamo selezionato i prodotti più interessanti per soddisfare le esigenze e il comfort dei bambini cercando di proporre un’alternativa naturale e allo stesso tempo funzionale. Da Mamma Angelina si può trovare abbigliamento in cotone biologico, pannolini lavabili di tante marche e modelli, porta bimbi di diverso genere (fasce, mei.tai), sacchi nanna in differenti tessuti, idee regalo e tanta altro ancora. Mamma Angelina è in continuo mutamento, sempre alla ricerca di idee originali da proporre a mamma, papà e soprattutto bambini!"


Ma veniamo alla linea che più mi ha colpito e che ho acquistato anch io per far giocare le mie bimbe:



Questi giochi sono innovativi e veramente unici e li ho trovati per caso facendo una ricerca sul web.

Con il caldo dei giorni passati ho spesso trascorso il pomeriggio con le mie bimbe in terrazza con bacinelle e acqua per farle rinfrescare e passare un po' di tempo all'aria aperta ( anche se chi mi segue sa già quanto desideri un'area verde, anzichè un semplice balcone...)così cercavo qualcosa che variassi semplici giochi d'acqua  ch potevo proporre io.

Da una bottiglia di plastica ho ricavato tanti pesciolini e loro hanno giocato a "pescarli" dentro la bacinella...





Ma la bacchetta magica che ha colorato l'acqua e l'ha resa frizzante e scoppiettante è stata una vera sorpresa per loro!

Anastasia era proprio una sirenetta. E non vi dico le fantasie e le favole che abbiamo inventato....

Così per ringraziarvi delle 100.000 visite passate e per augurarvi una buona estate coi vostri bimbi insieme a Patrizia di Mamma Angelina vi do la possibilità di vincere alcuni di questi prodotti.
Queste le regole per partecipare:
- Scrivete un commento a questo post entro la mezzanotte dell'11 agosto indicando se preferite ricevere in caso di vincita quale dei seguenti kits:
1. Bacchetta magica + confezione da 3 pastiglie colorate,
2. Mix di pastiglie colorate + bagnetto frizzante + coriandoli da bagno,
3. Spuma da bagno colorata + bagno magico
-Visitate il sito di Mamma Angelina, è tempo di SSSSALDI!!!!(anche per vedere i premi offerti del Giveaway),
- Solo se vi va e se non lo siete già diventate miei followers, ma questo non è obbligatorio,
-Iscrivetevi alla pagina FB di Mamma Angelina, per chi ha Facebook, naturalmente,
-Condividete sul vostro blog e/o su FB questo post.

I giorni successivi verrà estratto il vincitore che sarà comunicato in nuovo post.
Buon Giveaway e buoni giochi d'acqua a tutti!!!!
.

Schede didattiche: saper distinguere i colori




Barbara di MF mi ha linkato in qualche post precedente e precisamente qui, parlando di pregrafismo, ne sono rimasta piacevolmente sorpresa anche perchè nemmeno mi ricordavo di avere sritto un post al riguardo. Ma questo mi ha fatto tornare in mente quanto mi piace preparare schede per la mia bimba, ch però dico la verità è ancora piccina e mi dà poca soddisfazione... Qui appunto avevo parlato di pregrafismo, documentandomi sull'argomento.
Oggi mi sono messa d'impegno, perchè diciamoci la verità ci vuole un po' di pazienza.. e ho preparato qualche altra scheda. Ho seguito il filo conduttore di Mamma Felice che ha preparato una scheda bellissima sui colori.
La conoscenza dei colori è un'abilità che appartiene alla fascia di età dei tre anni. In linea teorica un bambino di tre anni dovrebbe essere in grado di riconoscere i 4 colori primari, ma penso che la letteratura non è sempre i allineata con lo sviluppo reale del bambino.
Ogni bambino hai i suoi tempi e le sua peculariatà nello sviluppare il linguaggio e la percezione del mondo circostante.
Quindi non preoccupatevi se il vostro bimbo di 3 anni e mezzo ancora confonde i colori. E comunque sono competenze che alla scuola materna i bimbi aquisiscono ottimamente.
Ecco le  3 schede che ho prodotto le potete scaricare cliccando sull'immagine in PDF.

21.7.11

Un amico per Arcobaleno, il pesciolino più bello di tutti i mari



Arcobaleno, con le sue scaglie scintillanti, è il pesce più bello di tutti i mari. Ma è così superbo che tutti lo evitano e lui si sente solo. Un giorno, regala a un pesciolino grigio una delle sue belle scaglie. Poi ne regala un’altra e un’altra ancora… da allora ha tanti amici. "Arcobaleno, il pesciolino più bello di tutti i mari" è uno splendido libro che io e Anastasia, abbiamo scoperto in biblioteca e che poi abbiamo acquistato, perchè è uno di quei libri da tenere nella propria libreria.

La lettura e rilettura di questa storia ci ha fornito diversi spunti per varie attività insieme.
Questo è un lavoretto a cui Ansastasia non ha partecipato perchè troppo piccola ma che va bene per i bambini più grandi dai 5-6 anni in su. Ma il risultato finale è stato gradito anche da lei, tanto che il bigliettino l'ha sempre in mano e lo osserva perchè assomiglia proprio al pesciolino Arcobaleno.
L'ispirazione mi è venuta anche da un lavoretto visto in questo carinissimo libro "Cinquanta lavoretti per il tempo libero (Attività creative)", della Usborne.
Ho preso un foglio di carta di alluminio e ho disegnato la sagoma di un pesciolino, dopodichè con la tecnica del frottàge ho creato le scaglie sul corpo del pesciolino. Ho messo il pesce disegnato sopra la rtina e con un bastoncino del gelato ho cominciato a sfregare delicatamente.





Ecco come per magia le scaglie del pesciolino, che poi ho colorato con tanti pennarelli..e ualà un effetto bellissimo e iridescente come Arcobaleno.



 Poi ho ritagliato il pesciolino e ho preparato un semplice collage su un cartoncino, un messaggio di saluto ed ecco una cartolina speciale per un amico speciale!

Qui, trovate una bellissima sintesi del libro, elaborata da una scuolina Montessori.

Aprposito di pesciolini e bimbi seguitemi perchè prestissimo ci sarà un bellissimo Giveaway offerto da Mamma Angelina, l'e-shop ecologico della mamma di oggi.

20.7.11

Confettura di susine e pesche noci alla vaniglia


Avevo una buona quantità di frutta ormai alla fine, era molto matura e morbida e nella mia famiglia la frutta così non è molto apprezzata. Non potevo fare una macedonia perchè si sarebbe sfaldata tutta, o preparavo dei succhi, ma non ho la centrifuga o degli omogeneizzati per Ginevra, che però avendo gia 9 dentini preferisci mangiarla a pezzi la frutta. Allora ho preparato una buona marmellata e ho aggiunto anche la vaniglia, una stecca che mi aveva portato il mio fratellino dal viaggio di nozze in Polinesia. Devo dire che sono proprio soddisfatta, anche mio marito che odia le pesche (perchè da piccolo gliele propinavano in continuazione) l'ha apprezzata!
Vi passo la ricetta, è molto semplice:

Frutta matura ( io ho utilizzato susine tipo regina claudia, dell'albero di mia nonna e qualche pesca noce bianca);
zucchero, un po' meno della metà del peso della frutta;
1 limone biologico intero;
1 mela matura,
1 stecca di vaniglia
vasetti sterilizzati precedentemente (bollire 20 minuti completamente coperti d'acqua sia vaso che coperchio);
mestolo legno;
pentolone acciaio inox.


Si mette la frutta lavata, sbucciata e tagliata a piccoli pezzi in un recipiente ricoperto di zucchero e succo del limone che lascerete intero con la buccia nella marinatura e si lascia così per una notte intera.
La mattina mettete tutto nella pentola e a fuoco alto cominciate a far cuocere fino a che non bolle. Spostate a fuoco minimo e cuocete per due ore circa senza coperchio fino a che la frutta si è rappresa è scura e densa. Aggiungete i semi interni del bacello di vaniglia.Togliete il limone e se vi piace a pezzettoni la marmellata è pronta, altrimenti usato il MiniPimer. Prendete subito il vaso e riempite fino all'orlo, chiudete e capovolgete a testa in giù fino a che tutto il vaso non è freddo, questa operazione è per fare in modo che il coperchio faccia presa e si chiuda ermeticamente.
Dopo un giorno potete gustare la vostra marmellata-gelatina di frutta.

Se la volete regalare, potete fare come me  abbellire il barattolo con carta scrap, etichette e cotonine varie. Qui potete scaricare qualche etichetta molto carina.

C'era un profumo d'estate in casa, di vaniglia, di dolce, di zucchero, di frutta caramellata, di buono...ch anche se il fornello ha fatto un po' di calore ne è valsa proprio la pena...

14.7.11

Spiegare la scienza ai bambini piccoli: i venti, una girandola e un gira...sole









Ieri sera qui da me tirava un vento fortissimo e caldo. Anastasia è attratta dal fenomeno del vento, perchè al mare le ho spiegato come hanno origine le onde e da allora le piace chiedermi ed è affascinata da questo fenomeno della natura. Naturalmente il mio modo di raccontare assomiglia molto ad una storia, ma ciò che le racconto non è fantasia ed è giusto che anche se ha solo tre anni inizi ad ascoltare certi fenomeni, non tanto perchè comprenda tutto subito, quanto perchè capisca che tutto gira attorno alla natura ed è molto importante osservarla e guardarci intorno senza escludere niente. Le  cose non ci devono passare davanti, ma vorrei che - dato che è una bambina ancora, avesse quella curiosità e quella intraprendenza di guardarsi attorno....E allora io non posso ovviamente forzarla nè ad essere una scienziata da grande nè una studiosa, per carità, vorrei solo trasmetterle l'amore per la conoscenza.

Allora abbiamo costruito una normalissima girandola di carta, di cui il web è pieno di bellissimi tutorial.



Poi abbiamo osservato che più il vento soffiava forte ( e faceva anche più rumore)più la nostra girandola si muoveva veloce.
Inoltre le ho parlato anche dei vari tipi di venti.
Quello di ieri era un vento caldo e le ho piegato che a seconda da dove soffia il vento il vento prende nomi differenti. Mi sembrava presto per spiegarle la rosa dei venti e allora le ho solo spiegato che per capire la direzione si utilizza quest'ultima. Che lo Scirocco è un vento caldo che porta la sabbia dal deserto,che poi c'è la Bora che è un vnto freddissimo che viene dal Nord, le raffiche di vento freddo spesso appartengono al Maestrale quando il vento è piacevole  e fresco si chiama Ponente. Poche cose, per raccontare il fenomeno dei venti.


E poi abbiamo fatto un bel lavoretto: abbiamo costruito una nostra originale girandola da un bicchiere di plastica, un tappo di bottiglia  e una cannuccia, a forma di girasole. 








12.7.11

A te....


.
Vorrei trovare ancora il tempo per pensare ogni istante a te e a noi.
Ai nostri baci, alle nostre carezze.
Ai nostri giochi scherzosi.
 Alle chiacchere in macchina per ore fino ad addormentarci.
Vorrei trovare il tempo per farti le sorprese..come una volta che ogni giorno ti sapevo stupire con una piccola novità.
Vorrei avere ancora il tempo per scriverti messaggi d’amore…per sognare ad occhi aperti TE mentre ascolto la musica, mi manchi come all’inizio quando non eravamo sposati. Ma ora mi manchi perché il tempo non basta.
Il tempo per noi non basta. Non c’è, non lo riesco a trovare e mi sento maledettamente impotente. Forse non lotto abbastanza per questo tempo, ma arrivo alla sera che a volte sono veramente stremata.

Le nostre bambine sono meravigliose e a volte stento a credere che abbiamo riprodotto noi stessi e il nostro amore con tanta perfezione.. queste bimbe sono il nostro amore fatto realtà, la nostra gioia reciproca.

Ma penso che per essere esempio alle nostre figlie dobbiamo essere prima di tutto amanti. Lo dico più che altro per me. Perché mi fermo a pensare e mi rendo conto che tante attenzioni che prima ti davo ora non ti do più. E tu non me l’hai mai fatto pesare. MAI, un solo secondo.

Ma a me mancano quelle attenzioni che io ti davo, mi manca coccolarti, mi manca inventare sempre cose nuove, mi manca improvvisare un weekend ogni tanto e scappare via da tutti senza portarci dietro niente, solo il nostro amore e la voglia di stare insieme.

Conto sul nostro amore come qualcosa destinato a durare per sempre…ma io ho bisogno di fantasia. Ho bisogno io di darti la fantasia che ti davo prima… invece non ce la faccio più. Non ci riesco. Ci provo ma non ci riesco. Non ci riesco fisicamente. Non ho il tempo. Il tempo mi scivola tra le mani come una saponetta e mi sento succube di esso. Vorrei poterti sposare una volta all’anno per poterti dire quanto ti amo e quanto rifarei ogni volta lo stesso passo, vorrei farlo per riprovare quella sensazione trepidante e mozzafiato e santa, di totale devozione per te. Si una volta, per una volta vorrei dedicarmi ancora solo e solo a te. Solo e solo a noi.

Ma giuro che ci provo. Adesso devo riuscirci, perchè NOI SIAMO NOI. Che rimarremo solo NOI quando l nostre meravigliose bimbe cresceranno e andranno per la loro strada. Voglio trovare tempo per NOI, anche se nessuno ci aiuta, anche qualcuno quando chiediamo una mano dice “portatevele dietro”, e non capisce niente , che una coppia una volta ogni tanto ha bisogno di intimità, noi ci riusciremo troveremo ancora tempo per la nostra fantasia. Perché NOI siamo FANTASIA .

Troveremo tempo per la nostra felicità.

Un grazie a Barbara di Mamma Felice, che con la seconda tappa della caccia al tesoro mi ha dato un' occasione per pensare a tutte queste cose, che mi ha dato l'ispirazione per prendermi il tempo per quello che mi manca e che mi rende felice.

11.7.11

Sabbia artistica



Abbiamo raccolto un po' di sabbia al mare e abbiamo pensato di creare della sabbia colorata per dipingere. E' stato molto divertente. Si crea una pappina con la sabbia e la tempera acrilica e poi con un bastoncino del gelato si stende sulla "tela" (noi abbiamo usato un grosso cartone, perchè il nostro motto è "Riciclare, SEMPRE!";)



L'effetto finale è molto astratto, ma carino secondo me.


A seconda dell'età del bambino potete anche decidere di usare la sabbia colorata per creare degli "STENCIL"in rilievo, si sistema la mascherina e con il nostro bastoncino si spatola la sabbia colorata sullo stencil. Si toglie la mascherina ed ecco fatto.




7.7.11

Collage marino



Continuando il mio progettino estivo che ci accompagnerà per questi caldi mesi e in cui vi proporrò un po' di idee creative sia da fare con i vostri bimbi, sia da modificare, che da utilizzare per prendere ispirazione, vi faccio vedere oggi un lavoretto molto divertente, un collage a tema marino naturalmente utilizzando tanti materiali, le conchiglie raccolte in riva al mare, ritagli avanzati di carta crespa, pezzi di gomma crepla o gomma eva colorata, e un pezzettino di carta con le bolle, quella per gli imballaggi.
Questo è il nostro lavoro, ma voi come al solito potete inventare nuovi paesaggi.










Con la plastica da imballaggio abbiamo stampato il fondo del mare con diverse sfumature di tempera blu e poi ho preparato alcune forme di pesciolini con la gomma crepla. Incollati da Anastasia insieme alle alghe create dalla carta crespa e ad una roccia fatta avvolgendo su se stesso un pezzetto di carta crespa marrone.

E infine tante belle conchiglie. Per me è molto bello!! Noi l'abbiamo appeso e fa un figurone anche così, ma si potrebbe creare anche una bella cornice di conchiglie o di piccoli sassolini....


6.7.11

Autoproduzione: saponette all'olio di Argan



Ieri pomeriggio mi è venuto lo schiribizzo di autoprodurre delle saponette homemade. Avevo dell'ottimo sapone di Marsiglia Bio, che però così puro mi seccava la pelle e una bottiglietta di olio di Argan, acquistato qualche anno fa in Marocco in una piccola cooperativa locale che lotta contro la desertificazione e l’esodo rurale. L'Argan  è un olio estratto dall'Argania Spinosa è molto prezioso e raro perchè questa pianta cresce solo in una piccola regione del Marocco e per estrarne l'olio occorrono molte ore di lavoro. Ha numerose proprietà benefiche e per la pelle è infatti ricco di acidi insaturi e di Vitamina E che lo rendono un alleato perfetto per idratare, nutrire e proteggere il corpo dalle aggressioni esterne.
Ecco la ricetta dell mie piccole saponette: (io non ho usato la soda caustica, avndo delle bimbe in casa sono partita già dalla saponetta di Marsiglia)

una saponetta da 250 gr circa di Marsiglia
3 cucchiai di Olio di Argan, che potrete acquistare qui,
3 cucchiaio di Olio di Mandorle o d'Oliva,

150 ml di acqua
1 pentolino antiaderente e un altro per la bagnomaria.



Ho ridotto in scaglie la saponetta e ho aggiunto gli altri ingredienti, ho fatto poi scioglire tutto a bagnomaria e poi  ho raccolto il tutto in stampini di silicone per il ghiaccio. Io avevo solo quelli ma forse se possedete quelli per i muffins, risultranno ancora più gradevoli. Ho coperto con una pellicola e via in frigo per 1-2 ore. Ecco qua.




 Poi le ho sformate e consevate in un vasetto di vetro da marmellata che ho decorato con un po' di cartina da scrap. Cosa vi sembra? Si possono anche regalare...non vedo l'ora di provare combinazioni diverse di colore, consistenza, forma e profumi...








5.7.11

Dipingere...con le perline e le praline!!!



Primo giorno, prima attività per questa rubrica così estiva che mi fa sentire fresca e marina!!
Se volete seguirci anche voi procuratevi tante perline, noi abbiamo usato quelle "giocattolo"che vendono anche per le bimbe nei 99cent shop, un barattolino di zuccherini colorati, quelli per decorare i dolci, un tubetto di colla e tanti disegni grandi ed estivi! Un gelato, un bel ghiacciolo o come noi di bei pescioloni.Noi abbiamo usato dei soggetti da un libro da colorare, quelli per bambini che si comprano in edicola, ma sul web potrete trovarne tantissimi. A me piacciono questi di Midisegni.it!!! O ancora più bello disegnarli voi stessi!!



 
E poi tanta colla all'interno delle figure e il vostro bimbo dovrà riempire con le perline. Anastasia ha 3 anni quindi è andata un po' a casaccio, ma se i vostri bimbi sono un po' più grandi, a seconda delle perline a disposizione potrete anche sistemarle a gradazione di colori o creare dei veri e propri motivi...il risultato sarà delizioso se non addirittura da incorniciare, vedrete.

Con le praline di zucchero è tutto molto più semplice e rilassante...stendete la colla sulla superficie da colorare e rovesciate(con calma!) le praline....soffiate via quelle in eccesso (meglio se non in casa) e oplà!! Che ne dite? Vi piacciono i nostri pescioloni coloratissimi?


4.7.11

Un mare di......CREATIVITA': tante idee per le vacanze




Sono incominciate le vacanze. Per i nostri bimbi. E per noi mamme, nonne, dade, zie....?!? Per noi, a volte iniziano i problemi: come intrattenerli nel tempo libero che sono a casa con noi? Cosa fare per farli divertire e soprattutto perchè non stiano tutto il giorno davanti alla TV o ad annoiarsi?
A volte basta solo uno stimolo da parte nostra o se sono più grandicelli uno spunto.
Barbara di MammaFelice ha da poco inaugurato una rubrica bellissima. Lei è la "mia" mamma preferita, ha smpre 1000 idee per la testa ed è bravissima. Qui potete trovare cento giochi da fare in tutta l'estate coi vostri bambini, suddivisi per fascia di età.
E se poi non vi basta venite a trovarmi qui, perchè da oggi incomincio anch'io un piccolo nuovo progetto insieme alle mie bimbe ed in particolare ad Anastasia, che a settembre comincierà la scuola materna e quindi si presta di più a seguirmi rispetto a Ginevra che ha ancora 10 mesi e mezzo.
Comunque sia ho studiato una serie di attività che hanno come filo conduttore il tema delle vacanze e in particolare del mare, dell'acqua. Perchè se dico estate io penso alle onde, ai ghiaccioli, all'acqua fresca della piscina e del mare, alla sabbia, alle conchiglie, penso ai sassolini di fiume, ai pic nic sulla spiaggia....Ma tutto questo sempre accompagnato da tanta CREATIVITA', si perchè questa è la nostra parola d'ordine. Creare con fantasia, creare per essere felici, creare per mettersi in gioco, inventare, farsi venire idee nuove per divertirsi insieme, senza creatività non sarei felice. No, credo proprio che senza creatività e fantasia non potrei essere felice. E io, come dice sempre Barbara qui, la FELICITA' ME LA MERITO, eccome. Perchè? mah per tanti infiniti motivi, non basterebbe un blog intero forse. Ma potrei dirvene uno soltanto. perchè sono sono una mamma.

Dunque ho studiato 20 idee, 20 piccoli grandi progetti da fare insieme a voi quest'estate.... L'ultima estate prima di tornare al lavoro... Ci riuscirò? Non lo so, ma sono già felice per averci pensato...E spero che sarete contenti anche voi di seguirmi in questa piccola avventura estiva!